whatsapp-image-2020-03-14-at-16-59-51A distanza di alcune settimane dalla sospensione attivata dalla Benacquista Assicurazioni Latina Basket relativamente alle attività del settore minibasket e giovanile, abbiamo chiesto al Responsabile del Settore Minibasket, Fabio Bagni, un pensiero su quanto sta accadendo in questo periodo a livello mondiale e su come sia complesso spiegare ai bambini delle categorie “pulcini“, “scoiattoli“, “aquilotti” ed “esordienti” la necessità di dover rinunciare temporaneamente al loro gioco-sport preferito.

«È notizia di questi giorni che gli organi della FIP hanno ufficialmente sancito la fine della stagione sportiva agonistica 2019/20. I campionati regionali sono stati dichiarati conclusi, visto il perdurare dello stato di emergenza, ma la salute delle vostre famiglie, di voi atleti, noi istruttori e dirigenti e di tutte le persone che hanno a cuore la Latina Basket vengono prima di tutto e per questo ci sembra doveroso condividere e sostenere la decisione istituzionale» esordisce così Fabio, con un messaggio chiaro e diretto.

La priorità degli istruttori nerazzurri««, come di tutta la famiglia Latina Basket, è rappresentata dall’impegno nel cercare di far sentire i fabio-bagnipiccoli cestisti una squadra, anche a distanza, anche se lontani dal parquet: «Certo, in questo momento storico, trovare parole adeguate e puntuali per esprimere quanto ci manca giocare a minibasket con “voi” diventa complesso, perché il diffondersi del Corona Virus è da considerarsi un evento nuovo per tutti NOI. Usiamo il “noi” perché l’attenzione posta da sempre dalla Latina Basket è stata sull’intero sistema, che coinvolge il minibasket: bambini, istruttori, dirigenti e genitori. Per questo non potevamo sottrarci dal dedicarvi almeno un pensiero, uno spazio di riflessione, che guardi sia al presente che al futuro, cercando di far vivere ai nostri mini atleti questo periodo di crisi, il più possibile con serenità e ottimismo, trovando e strutturando tutti i modi per mantenere una relazione, anche a distanza».

whatsapp-image-2020-03-13-at-15-37-47Tante le iniziative, le idee, per sentirsi vicini in questo momento così particolare:«I nostri istruttori tramite le rispettive chat, stanno già pensando a delle iniziative che, attraverso gli smartphone, computer ed altri sistemi tecnologici, ci tengano comunque vicini, seppur virtualmente. Intanto vi chiediamo di continuare a reinventarvi (probabilmente come sta facendo ognuno di noi, in uno spazio e un tempo che forse non immaginavamo neanche esistesse!), di scrivere, mandare disegni, foto, storie, video di giochi che state facendo o addirittura inventando, sarà così come continuare a giocare e stare insieme in palestra anche senza vederci».

Fabio conclude il suo intervento con un messaggio di speranza, guardando al futuro con fiducia e rinnovato ottimismo: «Noi della Latina Basket vogliamo continuare nella consapevolezza che competenze acquisite come “Autonomia”, “Responsabilità” e “Condivisione”, che hanno sempre accompagnato la nostra descrizione quotidiana in palestra, oltre a essere state “spendibili” per i bambini in un periodo di difficoltà come quello attuale, saranno un facilitatore per un ritorno graduale alla normalità, permettendo loro di rivivere le proprie emozioni e consentirà loro di riesprimerle».

Allo stato attuale non è ancora possibile avere certezza su quando la vita di ognuno potrà scorrere nuovamente sui binarigruppo della normalità, dove per normalità si intende la possibilità di riunirsi, giocare insieme, annullare le distanze, condividere, abbracciarsi; non è ancora possibile riprendere in mano i tanti programmi, ormai purtroppo saltati, per aggiornarli e farli ripartire, questo perché non abbiamo un piano temporale affidabile. È vero, abbiamo un’incognita, il tempo, che è la variabile determinante in ogni attività, è quella che dà il ritmo a tutti i progetti; ma abbiamo anche, e soprattutto, una convinzione: la nostra grandissima passione per il mondo della palla a spicchi, che non si è certo affievolita e che ci permetterà di pianificare nuovamente, di dar vita a nuovi progetti e iniziative, di risplendere ancora una volta grazie ai sorrisi di tutti i bambini che giocheranno felici grazie a una palla da minibasket e un canestro.

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Benacquista Assicurazioni Latina Basket