La Benacquista Assicurazioni Latina Basket nella sfida con New Basket Brindisi ha dato il via alla 25^ edizione del Torneo Vito Lepore ad Avellino, organizzato dalla Sidigas Scandone Avellino.

Sul parquet del PalaDelMauro i nerazzurri, ancora privi di Marco Laganà (fermo precauzionalmente per un risentimento muscolare) hanno disputato unabrindisi-latina_3 buona gara al cospetto di una formazione di categoria superiore, riuscendo a rimanere ampiamente in partita per i primi due periodi di gioco. Nel corso del terzo quarto la differenza d’intensità tra le due squadre è emersa e Brindisi, molto fisica, è stata abile a conquistare un notevole vantaggio, che le ha permesso di gestire il gioco anche nel corso degli ultimi dieci minuti del match, in cui Latina non ha comunque mollato, ma anzi ha continuato a giocare con concentrazione, nonostante abbia dovuto fare a meno di Tavernelli che, causa uno scontro di gioco, è tornato in panchina con un dolore al ginocchio. Doppia-doppia per entrambi i giocatori stranieri della Benacquista: Raymond, miglior realizzatore della partita con 22 punti realizzati, ha catturato anche 11 rimbalzi, uno in meno del compagno di squadra Drungilas, che ne ha agguantati 12, firmando anche 15 punti. Doppia cifra per Capitan Pastore e Giovanni Allodi, entrambi con 14 punti realizzati. Il Capitano ha distribuito anche 6 assist, per Allodi messi a referto anche 6 rimbalzi, 1 stoppata e 1 assist. Minuti sul parquet per le giovani leve nerazzurre Jovovic e Cavallo.

Al termine della partita il capo allenatore nerazzurro Franco Gramenzi ha evidenziato i lati positivi emersi: «Abbiamo giocato una buona partita, nonostante avessimo di fronte una squadra di categoria superiore. Anche se le nostre rotazioni sono state limitate dall’assenza di Laganà, soprattutto nei primi due quarti di gioco siamo stati bravi a rimanere in partita. Abbiamo giocato per i primi venti minuti schierando il nostro Alfonso Di Ianni, classe 1997, che poi è stato costretto in panchina perché gravato di falli. Da questo match sono emerse indicazioni positive, fermo restando che confrontandoci con una formazione come Brindisi con un livello d’intensità elevato, abbiamo fatto fatica e subito la loro fisicità. L’aspetto molto importante è che i ragazzi sono rimasti concentrati fino alla fine, anche quando il divario era diventato notevole, abbiamo avuto la forza di non arrenderci e riportarci anche sotto la doppia cifra di svantaggio. Questo è un fattore determinante in vista del campionato che ci attende».

Domani alle ore 18:00 La Benacquista Assicurazioni Latina Basket disputerà la finale per il 3º posto con la perdente tra Sidigas Scandone Avellino e Hapoel Holon che si stanno affrontando questa sera.

Partenza vivace per i nerazzurri che realizzano un break di 6-0 grazie ai canestri di Raymond e Saccaggi dopo un solo minuto di gioco.brindisi-latina_2 I pugliesi provano a scuotersi, ma al 4′ Latina è avanti di 4 lunghezze (5-9) e arriva il primo time-out per Brindisi. Dopo i primi cinque giri di lancette il tabellone segna 9-13 per i pontini, ma la compagine brindisina trova risorse anche nei cambi e al 7′ si porta a una sola lunghezza di distanza (12-13). Buone intuizioni della Benacquista e qualche disattenzione difensiva di Brindisi consentono ai nerazzurri di chiudere in vantaggio il primo quarto di gioco sul punteggio di 17-20.

In avvio di secondo periodo gli uomini di coach Gramenzi provano ad allungare (19-24 al 12′) poi, però, subiscono le azioni offensive degli avversari che trovano canestri importanti (23-24 al 13′). Brindisi continua ad avere l’inerzia del gioco (25-26) e costringe Latina al time-out. Al rientro sul parquet arriva il primo vantaggio pugliese (27-26 al 14′). La Benacquista perde qualche pallone di troppo e ne approfittano gli avversari per incrementare lievemente il divario (31-28 al 16′).  Raymond mette a segno la tripla che al 17′ ristabilisce la parità (31-31). Si gioca sul filo dell’equilibrio con capitan Pastore che al 18′ sigla il canestro del 36 pari e poi mette a segno i due punti del nuovo vantaggio latinense (36-38 al 19′). Ancora giocate sul filo di lana e si va al riposo lungo sul 40-38 in favore della New Basket Brindisi.

brindisi-latina_1Al rientro dagli spogliatoi Brindisi mantiene il vantaggio (44-41 al 21′) mentre sulla panchina nerazzurra proseguono le rotazioni e coach Gramenzi fa entrare anche il giovane Matjia Jovovic (classe 1999). Il team pugliese alza il ritmo e Latina fatica a rimanere in scia (50-43 al 23′). Scorre il cronometro e la Benacquista si mantiene a 7 lunghezze di distanza (53-46 al 24′). Brindisi aumenta l’intensità e la precisione nelle conclusioni permette alla squadra di coach Dell’Agnello di aumentare il divario, riuscendo a conquistare la doppia cifra di vantaggio al 28′ (63-52). La differenza di categoria tra le due formazioni si fa sentire in modo particolare e la New Basket Brindisi allunga notevolmente le distanze dai nerazzurri mandando in archivio la terza frazione sul punteggio di 71-52.

L’ultimo periodo di gioco si apre con un guizzo della Benacquista, che mette a referto un parziale di 7-0 e costringe gli avversari a un time-out (71-59 al 32′). Latina mantiene l’inerzia e al 33′ si riporta sotto la doppia cifra di distanza (72-63). Coach Gramenzi ruota costantemente i suoi giocatori e al 34′ sul 76-65, entra sul parquet anche il giovane Matteo Cavallo (classe 2000). La New Basket Brindisi sale nuovamente in cattedra e con un break di 4-0 si porta sull’80-65. I nerazzurri trovano punti preziosi dalla lunetta e al 37′ il tabellone segna 82-70 in favore della squadra brindisina. Si continua a giocare con gli uomini di coach Dell’Agnello che amministrano il vantaggio e conquistano il successo con il risultato finale di 89-74.

New Basket Brindisi vs Benacquista Assicurazioni Latina Basket 89-74 (17-20, 40-38, 71-52)

New Basket Brindisi: Mesicek 4, Suggs 3, Petracca n.e., Tepic 11, Oleka 14, Cardillo 7, Sirakov 2, Giuri 12, Lalanne 11, Barber 21, Canavesi 4. Coach Dell’Agnello.

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Saccaggi 5, Hajrovic n.e., Tavernelli 2, Allodi 14, Jovovic, Drungilas 15, Ambrosin n.e., Pastore 14, Di Ianni 2, Cavallo, Raymond 22. Coach Gramenzi.

Arbitri: Capozziello, Mottola, Valleriano.

Note: Tiri da 2 Brindisi 62% (30/48) Latina 56% (26/46) tiri da 3 Brindisi 33% (6/18) Latina 17% (4/24) Tiri liberi Brindisi 69% (11/16) Latina 67% (10/15).

Fotografie a cura di Mario D’Argenio, che si ringrazia per la gentile concessione.

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket