Al termine della sfida con la Moncada Agrigento il capo allenatore della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, Franco Gramenzi, in sala stampa.

img_3077Il commento di coach Gramenzi – Nella conferenza stampa dopo il match, il capo allenatore della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, Franco Gramenzi,  ha dichiarato: «Abbiamo giocato una buona partita per tre quarti anche se nei secondi due periodi abbiamo subito molto gli avversari. Credo che gli arbitri avrebbero potuto fischiare qualche fallo in più, visto che alla fine il conteggio dei liberi 24-11 in favore di Agrigento, è pesantissimo. E’ chiaro che anche noi abbiamo sbagliato qualche conclusione di troppo nella seconda parte del match, ma il numero dei tiri liberi pesa notevolmente su una partita del genere, dove si è cercato di difendere tanto. Ovviamente da non sottovalutare il merito dell’avversario che l’ha saputo fare. Il lavoro fatto dalla squadra che, non dobbiamo dimenticare è molto giovane, è apprezzabile anche se dobbiamo continuare a lavorare su alcuni aspetti. Come ho già detto in altre occasioni, a parte Poletti e Rullo il resto del gruppo è giovane e deve crescere e ha molto da imparare. Dobbiamo lavorare  tantissimo sulla gestione della pressione dell’avversario nei momenti importanti delle partite».

In risposta a una domanda in cui è stato chiesto al tecnico cosa pensa della situazione della classifica dopo queste whatsapp-image-2016-10-23-at-18-00-54prime quattro gare, coach Gramenzi ha risposto: «E’ ancora presto per fare pronostici, occorreranno almeno otto partite per poter valutare la classifica e il valore delle singole squadre e capire quali potranno essere le formazioni  che potranno entrare nel discorso playoff. Per quanto ci riguarda, diciamo che viviamo alla giornata, guardiamo poco agli altri, ma abbiamo ben chiaro l’obiettivo di migliorare i nostri ragazzi per provare a conquistare la permanenza in questa categoria senza dover passare dai playout. Quest’anno è durissima, il campionato è decisamente molto equilibrato e sarà una stagione ardua per tutti. Nel dettaglio abbiamo giocato tre buone gare esterne  e una partita meno brillante proprio sul parquet del PalaBianchini, quindi non guardiamo molto al fatto di giocare in casa o fuori, ma la meta da raggiungere, ossia il miglioramento».

whatsapp-image-2016-10-23-at-18-37-04Tornando alla partita con la Fortitudo, in risposta alle domande relative all’utilizzo di Mascolo, ai 5 falli di Arledge e alla scelta di puntare sul fallo sistematico a 56” dal termine della gara, il capo allenatore della Benacquista ha risposto: «Sicuramente il quarto e il quinto fallo commessi da Arledge hanno pesato molto sulla nostra partita, ma è pur vero che Bell-Holter questa sera ci ha letteralmente stracciato, abbiamo fatto molta fatica nel tentativo di contenerlo e con Arledge che è entrato meno nel ritmo partita rispetto alla scorsa settimana, la situazione è diventata ancora più difficile da gestire. Per quanto riguarda Mascolo, ha sicuramente fatto delle buone cose in campo, ma anche altre meno buone, per questo deve continuare a lavorare per migliorare. Ci vuole tempo, ma ha le giuste capacità per conquistare minuti di gioco sul parquet. Infine, con il fallo sistematico abbiamo tentato di riportarci a una distanza minima, ma Bell-Holter era davvero in serata di grazia e, in barba alle statistiche, non ha sbagliato nemmeno dalla lunetta. C’era poco da fare, Agrigento è stata brava a mantenere il vantaggio».

Dopo il lunedì di riposto, gli allenamenti del gruppo nerazzurro riprenderanno martedì 25 in vista della gara di domenica 30 alle ore 18:00 sul parquet del PalaBianchini con l’Angelico Biella.

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket