Pronti, via. Sabato 21 novembre 2020 alle ore 20:30, sul parquet del PalaBianchini, la Benacquista Assicurazioni Latina Basket disputerà la prima partita della regular season di questa particolare nuova stagione. Gli uomini di coach Gramenzi si troveranno di fronte la formazione pugliese dell’Allianz Pazienza Cestistica San Severo per mandare in scena la gara valevole per la 3^ giornata del Campionato di Serie A2 Old Wild West che, per le note vicende legate alla pandemia, è diventato il match di esordio. Si giocherà senza pubblico, come da disposizioni antiCovid, ma la partita, così come tutte le gare della stagione, potrà essere seguita in diretta streaming sul canale LNP PASS (servizio in abbonamento € 39,90 tutte le info su https://lnppass.legapallacanestro.com/).

I nerazzurri hanno già avuto l’opportunità di confrontarsi con la Cestistica San Severo durante la fase di qualificazione della Supercoppa, sfidando a

Time out coach Gramenzi nella sfida con San Severo in Supercoppa
Time out coach Gramenzi nella sfida con San Severo in Supercoppa (foto A. Giammetta)

domicilio i pugliesi che, seppur privi di un elemento importante come Chris Mortellaro, hanno avuto la meglio sui pontini grazie a una grande energia e una possente fisicità. Sono trascorse ulteriori 3 settimane da quel 31 ottobre, la Benacquista ha proseguito nel suo percorso di preparazione: «Inizia una stagione particolare sia dal punto di vista del Covid, con tutte le relative problematiche, sia perché è una stagione in cui si evidenzia la netta differenza tra due gruppi – dichiara coach Franco Gramenzi Sarà un campionato molto, molto duro e sarà importante concentrarsi subito sull’obiettivo salvezza cercando di ottenere il maggior numero di punti possibile in casa, cominciando dal primo impegno di sabato, perché vincere in trasferta non sarà assolutamente semplice. Sicuramente dobbiamo continuare a lavorare molto, soprattutto con i giocatori meno esperti di questa categoria, e ce ne sono. In questa prima parte ci affideremo ai più esperti, aspettando che i giovani acquisiscano esperienza per affrontare un campionato di questo livello».

Baldasso in azione in Supercoppa a San Severo
Baldasso in azione in Supercoppa a San Severo (foto A. Giammetta)

Abbiamo chiesto a Lorenzo Baldasso le sensazioni alla vigilia di questa nuova partenza: «È difficile perché, al di la delle partite di Supercoppa, è tanto che non giochiamo partite di campionato. La Supercoppa è simile, ma non è esattamente la stessa cosa. Le sensazioni sono buone perché fortunatamente veniamo da tanti giorni consecutivi di lavoro, non ci siamo dovuti fermare per casi di Covid, e questa potrebbe essere un’arma a nostro favore, in più giocheremo contro una squadra che abbiamo già incontrato in Supercoppa poco tempo fa, quindi dovremmo arrivare leggermente più preparati, rispetto a sfidare una squadra nuova. Le sensazioni sono buone anche perché siamo un gruppo che ha una gran voglia di lavorare, l’impegno non è mai mancato. Il rapporto tra di noi è buono, complice forse il fatto che non c’è una grande differenza di età tra tutti. Stiamo bene insieme, ci piace venire al palazzetto anche prima dell’inizio dell’allenamento. Diciamo che sono tutti dettagli che, magari non subito, ma nel corso dell’anno, possono diventare un valore aggiunto».

La Supercoppa è stato anche un modo per conoscere le formazioni che compongono i gironi di Serie A2, abbiamo domandato al numero 11 della Benacquista che

Baldasso in azione vs Scafati in Supercoppa
Baldasso in azione vs Scafati in Supercoppa

idea si è fatto delle squadre del Girone Rosso: «L’idea è che, sulla carta, le squadre favorite sono Napoli sopra tutti, Scafati, che ha vinto la Supercoppa, Pistoia, RietiForlì, Ravenna e Ferrara che abbiamo visto, anche senza americani, ha rischiato di fare il colpaccio e arrivare fino in fondo.  Secondo me queste sono le prime 7, da li in poi c’è da combattere. Chiaramente tutto questo è condizionato dall’incognita del Covid per il quale speriamo possa essere trovata presto una soluzione generale per tutti, al di la di quelle che possiamo trovare noi addetti ai lavori a livello di organizzazione del campionato. Per quanto ci riguarda, fino a questo momento siamo stati bravi, speriamo di continuare così, in modo da poterci allenare tutti i giorni, senza interruzioni, questo è sicuramente un buon punto di partenza, ma dobbiamo essere preparati e pronti a ogni cosa».

Baldasso e coach Gramenzi durante un allenamento al PalaBianchini
Baldasso e coach Gramenzi durante un allenamento al PalaBianchini

Relativamente alla sfida con l’Allianz, Baldasso non ha dubbi: «San severo ha dimostrato di saper giocare una pallacanestro di buona intensità fisica e noi, come primo obiettivo, dobbiamo pareggiare loro energia, cosa che secondo me in Supercoppa non è successa. Al di là di questo aspetto, dobbiamo considerare che la nostra stagione passa attraverso la nostra crescita, durante tutto l’anno, sia individuale che di squadra. Se riusciamo a fare le nostre cose come le prepariamo con il coach durante l’allenamento, possiamo vincere sabato, ma in generale possiamo dar vita a una bella annata. se non dovessimo riuscire in questo intento, potrebbe non bastare pareggiare la loro intensità, perché comunque San Severo è una buona squadra. I due americani sono esperti della categoria, Contento è un super giocatore e sono affiancati da giovani frizzanti come Antelli e Ikangi, che hanno tanta voglia di dimostrare il loro valore. È ovvio che anche le motivazioni diventano importanti, l’aver perso con loro in Supercoppa potrebbe essere per noi uno stimolo in più per arrivare più carichi, più concentrati. La trasferta non era stata semplice, stavolta saranno loro a venire qui e per noi sarebbe bello iniziare con il piede giusto».

 

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Benacquista Assicurazioni Latina Basket