Al termine della sfida con la Moncada Fortitudo Agrigento il capo allenatore della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, Franco Gramenzi, in sala stampa ha commentato la gara e risposto alle domande dei giornalisti.

franco-gramenziCoach Gramenzi in sala stampa – In sala stampa, al termine della partita con la Moncada Fortitudo Agrigento il capo allenatore della Benacquista Assicurazioni Latina Basket ha commentato la gara e risposto alle domande dei giornalisti presenti: «Vorrei ringraziare tutta la squadra, i ragazzi sono stati formidabili era una partita molto, molto difficile e con l’assenza di Rullo ancora di più. Agrigento è una squadra tecnicamente molto buona, atletica, gioca una buonissima pallacanestro ed è un gruppo ormai consolidato in questo campionato, quindi una formazione difficilissima da affrontare. E’ stata una vittoria importante e ne siamo contenti. Ovviamente  le percentuali dell’avversario sono state molto basse e, in parte dal mio punto di vista, li abbiamo portati anche a noi a far tirare determinate persone, evitando di lasciare troppo spazio a Bucci o Evangelisti, che sono molto pericolosi dal perimetro. I ragazzi sono stati davvero tutti molto bravi e li ringrazio per la prestazione di stasera, sono contento perché questo successo ripaga tutto il lavoro che fanno in palestra durante la settimana. Poletti è stato superlativo, soprattutto nel dover tenere testa a Buford, il capitano è tornato a giocare a livelli altissimi, buonissima anche la performance degli americani e in generale di tutta la squadra. Sono anche contento per Matteo Ambrosin, classe 2000, che si sta allenando bene con la squadra, peccato che non abbia potuto coronare con il canestro il suo esordio, ma avrà tempo per realizzarne».

 

img_8475_momentDomanda – E’ difficile porre domande di fronte a una prestazione così buona. Emergono delle percentuali non particolarmente brillanti, ma spiccano i 22 assist su 29 tiri dal campo.

Risposta: «Questo dato mette in evidenza che lo spirito di collaborazione funziona. Una squadra la si vede  anche da queste cose,  se si è pronti a sacrificarsi per l’altro, a fare un passaggio in più per far tirare l’altro, questo aiuta il gruppo. I punti sono sempre spalmati su tutti i giocatori che scendono sul parquet e probabilmente è proprio questa la nostra forza, il fatto che non dipendiamo da un singolo elemento. Il fatto che continuiamo a vincere nonostante l’assenza di Roberto Rullo, che per noi è un giocatore importante che può risolvere situazioni difficili, come ha già fatto prendendosi magari dei tiri importanti. Quindi, questa disponibilità a collaborare da parte dei ragazzi è un aspetto davvero molto positivo».

 

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket