Sul parquet del prestigioso Palazzo dello Sport di Roma, la Benacquista Assicurazioni Latina Basket ha sfidato i padroni di casagiovani-leoni-2 della Virtus Roma tenendo testa fino ai secondi finali del match a una delle squadre più forti del campionato. I ragazzi guidati da coach Gramenzi hanno offerto al PalaLottomatica hanno giocato una buonissima partita entusiasmando il centinaio di tifosi nerazzurri che hanno raggiunto la Capitale per sostenere la squadra. La dimostrazione che i pontini abbiano giocato una gara alla pari della blasonata formazione capitolina lo dimostra il fatto che a 1:12″ dalla sirena finale, con Lawrence e Carlson fuori per raggiunto numero di falli, il punteggio era ancora in parità. Per quanto ci siano state alcune ingenuità e qualche errore, Latina ha dimostrato carattere e buon gioco di squadra, anche stasera sono stati cinque gli uomini in doppia cifra con Carlson miglior realizzatore dei suoi con 19 punti, Cucci con 13, Lawrence e Fabi 12 ognuno e Capitan Tavernelli con 10.

I tabellini  Virtus Roma vs Benacquista Assicurazioni Latina Basket 81-76  (14-18, 39-37, 57-53).

Virtus Roma: Spizzichino n.e., Alibegovic 4, Lucarelli n.e., Chessa 3, Moore 14, Sandri 4, Baldasso 11, Saccaggi, Landi 15, Sims 26, Matic n.e., Santiangeli 4. Coach Bucchi. Vice Michelutti.

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Lawrence 12, Carlson 19,  Tavernelli 10, Cassese 1, Fabi 12, Baldassarre 4, Allodi 5, Cucci 13, Jovovic n.e., Ambrosin n.e., Cavallo n.e., Di Bonaventura. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.

Statistiche: Roma tiri da 2 43% (18/42) tiri da 3 25% (7/28) tiri liberi 84% (24/29) Latina tiri da 2 53% (19/36) tiri da 3 31% (9/29) tiri liberi 85% (11/13).

Arbitri dell’incontro: Gagliardi Gianluca di Anagni (FR), Saraceni Alessandro di Zola Predosa (BO), Foti Daniele Alfio di Vittuone (MI).

 

allodiLa partita – Partenza vivace tra le due formazioni che, dopo una conclusione sfortunata per parte, vede Sims mettere a segno i primi due punti della gara (2-0 al 1′). Un minuto dopo risponde Carlson per i nerazzurri (2-2) ed è ancora il numero 5 della Benacquista a punire la difesa romana, stavolta dall’arco per il 2-5 al 2′. Anche Lawrence firma i suoi primi punti della serata portando gli ospiti sul +5 (2-7). Carlson incrementa il vantaggio dei pontini che al 3′ sono avanti 2-9. Allodi commette il suo secondo fallo e viene richiamato in panchina sostituito da Cucci, Sims è preciso dalla lunetta e la Virtus riduce il divario (4-9). La partita  è molto fisica, ma entrambe le squadre commettono errori al tiro, fino al buon recupero di palla di Tavernelli che gli permette di andare a realizzare un canestro in contropiede per il 4-11 al 6′. Reagiscono i padroni di casa con Sims (6-11) il ritmo continua a essere molto alto sul parquet del PalaEur, mentre ruotano gli uomini della panchina di Latina. Cucci porta i suoi sul 6-13, ma nell’area opposta Sims continua a essere chirurgico dalla lunetta (8-13 all’8′). Capitan Tavernelli mette a segno un bellissimo canestro, ma è pronta Roma a rispondere per le rime (10-15 al 9′). Fabi su un lato, Sims sull’altro per il 12-17 a 30″ dalla sirena. Cassese concretizza un solo libero sul fallo subito da Baldasso, Moore fa 2/2 sul fallo subito proprio da Cassese e con 15″ da giocare il punteggio è sul 14-18. Il tiro di Baldasso a fil di sirena non centra la retina e il primo quarto si conclude con i pontini avanti di 4 lunghezze (14-18).

In avvio di seconda frazione la Benacquista non riesce a centrare la retina dai 6.75 in più di un’occasione a differenza di Landi che porta i carlsonsuoi a un solo punto di distanza (15-18 all’11). Il ritmo è molto alto. la Virtus riesce a sorpassare (19-18) poi le due formazioni si avvicendano nel vantaggio fino alla nuova parità al 13′ (22-22). Al 14′ Mike Carlson realizza la tripla del 22-25 ed è time-out per coach Bucchi. Al rientro sul rettangolo di gioco Latina commette due falli consecutivi con Baldassarre e Lawrence, la Virtus si affida a Baldasso per ridurre a un solo punto la distanza dagli ospiti (24-25). Al 15′ la schiacciata di Sims consente ai capitolini di rimettere la testa avanti (26-25) ma la tripla  a filo dei 24″ di Lawrence e la successiva di Carlson permettono a Latina di riportarsi avanti (26-31 al 16′). La Benacquista è concentrata: Cassese stoppa Moore, poi subisce la schiacciata di Sims cui risponde Lawrence con un bel canestro dal pitturato (28-33 al 17′). Viene sanzionato un fallo tecnico a Moore per proteste e Agustin Fabi concretizza il libero che ne scaturisce (28-34). Il team capitolino non demorde e con 2:33″ sul cronometro Chessa firma la tripla del 31-34. Immediato il time-out di coach Gramenzi. Alla ripresa del gioco Fabi realizza dall’arco per il 31-37, risponde Baldasso e Roma torna sul -3 (34-37 al 28′). Sims riduce ulteriormente le distanze (36-37 al 29′). Con 30″ sul cronometro viene sanzionato fallo tecnico alla panchina nerazzurra e con il libero realizzato la Virtus riconquista la parità (37-37). Ultimi secondi concitati con conclusioni sfortunate ambo le parti e un fallo sanzionato a Carlson e con 34 decimi sul cronometro i padroni di casa vanno in lunetta. Landi concretizza i due liberi per il 39-37 con cui si conclude il secondo periodo, dopo che il tiro sulla sirena di Lawrence non riesce a a centrare la retina.

lawrence-3Al rientro dal riposo lungo è Lawrence a realizzare la tripla del nuovo vantaggio nerazzurro (39-40). Per la squadra romana è ancora il solito Sims a replicare con la schiacciata del 41-40 al 22′. Buona circolazione di palla per la Benacquista, cui risponde altrettanto bene la compagine di casa e al 24′ il tabellone segna 44-42. Ruotano gli uomini sulla panchina di Latina, la Virtus fa due viaggi in lunetta che valgono il 47-42 al 24′. al 27′ viene sanzionato fallo tecnico a coach Bucci e Fabi concretizza il libero del 47-43 e al 28′ Valerio Cucci firma la tripla del -1 nerazzurro (con tanto di dedica ai tifosi pontini presenti al PalaEur). Si continua a giocare sul filo dell’equilibrio (51-49 a 1:28″ dal termine della terza frazione). Un’ingenuità di Latina permette ai padroni di casa di allungare sul 53-49 al 29′. Il fallo sanzionato a Fabi manda in lunetta Santiangeli che concretizza i due liberi e Roma si porta sul 55-49. Bella azione tra Lawrence e Cucci e Latina riduce il divario (55-51 con 30″ da giocare). La Virtus fa ancora un viaggio in lunetta, ma la Benacquista risponde con Lawrence su azione e il terzo quarto si conclude con il punteggio di 57-53.

In avvio di ultima frazione i capitolini allungano sul 59-53, ma è Cucci risponde immediatamente sul fronte opposto per il 59-55. Romatavernelli riprova con Alibegovic, ma è nuovamente Cucci a replicare per Latina con un gioco da tre punti che il 61-58 al 31′. Con 7:45″ sul cronometro Mike Carlson mette a segno la sua quarta tripla della serata e riconquista la parità sul 61-61. Time-out per la panchina di casa. Al 33′ è ancora il numero 5 statunitense a firmare la tripla del vantaggio nerazzurro (61-64). Reagisce la Virtus Roma che con 5 punti consecutivi rimette la testa avanti (66-64 con 5:28″ da giocare). Al 35′ Carlson è costretto a tornare anzitempo in panchina per raggiunto limite di falli e Landi  concretizza uno solo dei liberi per il 67-64. La Benacquista non demorde, Giovanni Allodi realizza un prezioso gioco da tre punti per la nuova parità con 4:37″ da giocare. L’intensità continua a essere alta in campo, la partita molto fisica e la Virtus continua ad andare in lunetta (71-67 al 36′). Dopo il rientro anticipato in panchina di Lawrence, anche lui gravato di 5 falli, Capitan Tavernelli si inventa un canestro funambolico (71-69) sul fronte opposto la Virtus tira gli ennesimi liberi, concretizzandone uno soltanto (72-69 al 37′). Sul fallo antisportivo sanzionato a Landi, Tavernelli realizza i due liberi e a 2:45″ il tabellone segna 72-71. Con 2:38″ da giocare Moore realizza i due liberi del 74-71, nell’azione successiva allo stesso Moore viene sanzionato il quinto fallo ed torna in panchina. La gara è ancora aperta a 1:12″ quando il tabellone segna 76 pari. Landi firma la tripla del +3 capitolino quando manca 1:08″ al termine della partita e coach Gramenzi chiama time-out. Al rientro sul parquet la Benacquista non riesce a trovare la via del canestro, Roma nemmeno (79-76 con 20″). I nerazzurri perdono palla e ricorrono al fallo per fermare il cronometro. Dalla lunetta i romani concretizzano un solo libero (80-76 con 14″). La gara termina con i tiri liberi di Sandri che realizzandone uno manda in archivio il match sul risultato finale di 81-76.

 

Il prossimo appuntamento con la Benacquista Assicurazioni Latina Basket è in programma per domenica 20 gennaio alle ore 18:00 sul campo della 2B Control Trapani per disputare la terza giornata del girone di ritorno.

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Benacquista Assicurazioni Latina Basket