WhatsApp Image 2023-11-26 at 19.11.42

Latina cede sull’ostico campo di Agrigento.

Donatella Schirra

Donatella Schirra

Ufficio Stampa Latina Basket

Pubblicato il

Giornata 11 - Serie A2 Girone Verde

LATINA CEDE SUL DIFFICILE CAMPO DI AGRIGENTO NELL'ULTIMA SFIDA DEL GIRONE DI ANDATA.

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket conclude il girone di andata sull’ostico campo dell’Energy Moncada Agrigento, cedendo ai padroni di casa con il risultato di 88-77.

Una sfida difficile che i nerazzurri hanno approcciato bene nel primo quarto di gara riuscendo a contrastare bene gli avversari, che dal canto loro hanno giocato una partita energica. Con lo scorrere del match, però, il calo dell’attenzione e alcune conseguenti ingenuità da parte dei pontini, hanno permesso ai locali, supportati come di consueto da un pubblico caloroso, di cambiare l’inerzia e riuscire a gestire l’andamento della partita.

Si ringrazia Marco Gallo dell’ufficio stampa dell’Energy Moncada Agrigento per la gentile collaborazione e per le fotografie.

1° QUARTO

21-26

2° QUARTO

36-34

3° QUARTO

64-55

FINE PARTITA

88-77

ARBITRI – Almerigogna Moreno di Trieste, Terranova Francesco di Ferrara, Calella Daniele di Bologna

Fortitudo_Agrigento

Energy Moncada Agrigento:  Ambrosin 22, Traore n.e., Meluzzi 7, Cohill 21, Ronca n.e., Chiarastella n.e., Caiazza, Morici 10, Sperduto 2, Peterson 4, Polakovich 22.

Coach Pilot. Vice Morganti. 

Tiri da 2 59% (26/44), tiri da 3 28% (5/10), tiri liberi 70% (21/30)

logo LB 2010_BLU

Benacquista Assicurazioni Latina Basket:  Gaines 16, Amo n.e., Parrillo 12, Romeo 5, Mladenov 5, Cicchetti 15, Viglianisi, Fall 2, Moretti 11, Alipiev 11.

Coach Sacco. Vice Cavazzana. Assistente Tricarico.

Tiri da 2 47% (15/32), tiri da 3 32% (10/31), tiri liberi 74% (17/23)

QUARTO

21-26

Partita subito vivace (4-5 al 2′). Le due squadre si avvicendano nel vantaggio (6-10 al 3′) con Gaines autore di due triple. Reagisce Agrigento che ristabilisce la parità (10-10) ma Latina non rimane a guardare e con due triple consecutive firmate da Parrillo e Gaines, costringe coach Pivot al time-out (10-16 con 4:33″ sul cronometro). Al rientro sul parquet i nerazzurri esauriscono il bonus, la Fortitudo centra la retina dalla lunga distanza per il -3 dei siciliani (13-16). Con 3:15″ da giocare arrivano le prime rotazioni, con Cicchetti che entra al posto di Alipiev, mentre Agrigento con due liberi si porta a un solo punto di distacco (15-16). Ancora a segno i padroni di casa che con un parziale di 7-0 rimettono la testa avanti (17-16 all’8′). Dopo un paio di conclusioni sfortunate, si scuote la Benacquista, ma un ulteriore viaggio in lunetta dei siciliani fissa il punteggio sul 19-18 al 9′). Romeo e Cicchetti trascinano i pontini sul 19-23 con 18″ sul cronometro, ma l’Energy è ancora precisa dalla lunetta (21-23 con 9″ da giocare). Romeo subisce fallo sul tiro da metà campo sulla sirena e va in lunetta per 3 tiri liberi che fissano il punteggio finale del primo quarto sul 21-26.

QUARTO

36-34

La seconda frazione si apre con un break siciliano che vale il sorpasso della Fortitudo (28-26 al 12′). Cicchetti ristabilisce la parità (28-28) ma sul fronte opposto Agrigento realizza la tripla del 31-28 al 13′. Time-out per Coach Sacco. Si torna in campo e sono i padroni di casa a incrementare il divario dalla lunetta (33-28). Gaines e Cicchetti rispondono per il -2 nerazzurro (31-33 al 14′). Con 5:01″ da giocare Latina esaurisce il bonus, Agrigento ne approfitta parzialmente con il libero del 34-31. A 3:01″ dalla sirena anche la Fortitudo esaurisce il bonus, ne approfitta il capitano della Benacquista per portare i suoi sul -1  con i due liberi segnati (34-33). Con 2:51″ viene sanzionato fallo tecnico a Coach Pilot per proteste, ma Gaines non concretizza il libero. Latina è sfortunata su varie conclusioni, mentre i siciliani allungano sul 36-33 al 18′. Il tiro libero di Moretti chiude il secondo periodo sul 36-34.

QUARTO

64-55

Al rientro dal riposo lungo Agrigento allunga subito sul 39-34. Latina, sul fronte opposto, è imprecisa dalla lunetta e dall’arco e viene anche stoppata nel pitturato. I padroni di casa continuano ad avere l’inerzia della partita (43-34 al 22′). Time-out per la panchina nerazzurra. Il gioco riprende, Parrillo realizza la tripla del 43-37, ma la terna arbitrale gli sanziona fallo tecnico per flopping  e Agrigento concretizza il libero (44-37). La gara si accende, azioni rapide e la formazione siciliana che riesce a raggiungere la doppia cifra di vantaggio (50-39 al 23′). Con 5:50″ sul cronometro Viglianisi è costretto a lasciare il campo per un problema alla schiena. La gara prosegue con i nerazzurri che inseguono 52-46 al 25′ e che hanno esaurito il bonus.  I nerazzurri commettono qualche ingenuità di troppo, Agrigento allunga sul 55-46 al 26′. Cicchetti sblocca il punteggio della Benacquista, ma la Fortitudo è pronta ad approfittare di ogni errore pontino e con 2:24″ sul cronometro il tabellone segna 59-48. Time-out per coach Sacco. Si torna sul rettangolo di gioco, ma è ancora l’Energy Moncada a dettare i ritmi del match, nonostante Cicchetti riesca a chiudere il terzo quarto sotto la doppia cifra di svantaggio (64-55).

FINE PARTITA

88-77

In avvio di quarta frazione è Moretti il primo a realizzare (64-57). Replica Agrigento, ma è ancora Moretti a trascinare Latina recuperando una palla preziosa e andando a schiacciare per il 66-59 al 32′. Il team siciliano riesce nuovamente ad allungare sul 70-59, Mladenov per il -9, ma è ancora la Fortitudo a realizzare per il +11 (72-61 al 33′). Non si arrende la Benacquista, Alipiev porta i latinensi sul -8 (72-64 al 34′). Moretti riduce ulteriormente le distanze (72-66 con 4:39″ da giocare). Latina cerca di rimanere concentrata e la tripla di Parrillo stabilisce il -5  (74-69) sul fronte opposto la Fortitudo firma un parziale di 5-0 che vale il nuovo vantaggio in doppia cifra (79-69). Scorre il cronometro, Latina continua a inseguire trascinata da Parrillo (81-75 a 1:40″ dalla sirena). Agrigento guadagna punti preziosi dalla lunetta (84-75 con 1:09″ ) mentre Latina deve richiamare in panchina Alipiev per raggiunto limite di falli. Mancano 52″ quando Samuele Moretti concretizza i due liberi dell’84-77. Con 39″ da giocare e il punteggio sull’86-77, grazie ai due liberi realizzati dai locali, c’è il time-out chiamato da Coach Sacco. Si torna in campo, i nerazzurri sono sfortunati al tiro e concedono anche un ulteriore viaggio in lunetta ai siciliani che vincono il match con il risultato 88-77.

Logo_LNP_OWW-
Shop online a breve disponibile
T-shirt #iotifolatinabasket
Spilla in acrilico
DIMOSTRA IL TUO TALENTO