DSC_4448

Latina, nonostante le assenze combatte fino alla fine a Piacenza.

Picture of Donatella Schirra

Donatella Schirra

Ufficio Stampa Latina Basket

Pubblicato il

Giornata 2 -Fase a Orologio - mercoledì 20 aprile 2022 - ore 20:30 PalaBanca Piacenza

Latina in formazione notevolmente ridotta gioca una partita intensa contro un avversario difficile, ma nonostante il grande impegno profuso in campo, non riesce ad avere la meglio su Piacenza (95-83).
Nota positiva della serata, esordio in Serie A2 di Emanuele Donati, classe 2003, che ha anche messo a referto i suoi primi due punti nella categoria.

In formazione ridotta, viste le assenze di due importanti elementi del roster, Latina è scesa sul parquet del PalaBanca consapevole di dover affrontare una gara difficile e molto impegnativa. I nerazzurri trascinati dalle buone prestazioni di Henderson, (21) Veronesi (20) e Radonjic (20) hanno cercato di tenere testa a  una Piacenza in buona forma e sostenuta dal proprio pubblico.

Buona la reazione dei nerazzurri, che sono scesi  in cmpo dimostrando la propria voglia di combattere, nonostante le oggettive difficoltà  date dalle rotazioni ridotte, ma il risultato finale  ha premiato l’Assigeco (95-83), formazioni di buonissimo livello.

Ulteriori due gare attendono la Benacquista, la prima domenica 24 aprile sul parquet del PalaBianchini, dove arriverà l’Urania Milano per mandare in scena la terza giornata della Fase a Orologio.

Si ringrazia l’ufficio stampa dell’UCC Assigeco Piacenza per le fotografie e la gentile collaborazione.

 

1° QUARTO

23-23

2° QUARTO

52-40

3° QUARTO

72-63

FINE PARTITA

00-00

ARBITRI –Puccini Paolo di Genova, Centonza Michele di Grottammare (AP), Bonotto Fabio di Ravenna

NOTE – 

1° QUARTO

23-23

2° QUARTO

52-40

3° QUARTO

72-63

4° QUARTO

00-00

FINE PARTITA

00-00

ARBITRI –Puccini Paolo di Genova, Centonza Michele di Grottammare (AP), Bonotto Fabio di Ravenna

NOTE – 

ucc-assigeco-logo1-white-2

Bellan 12, Seck 2, Devoe 25, Galmarini 10, Gajic n.e., Pascolo 17, Guariglia 18, Querci 3, Gherardini 10, Sabatini 8, Cesana.

Coach Salieri. Assistente Farina.

Tiri da 2 68% (28/41), tiri da 3 46% (11/24), tiri liberi 86% (6/7)

latinabasket

Durante 4, Passera 5, Veronesi 20, Donati 2, Mouaha 2, Henderson 21, Bozzetto 6, Radonjic 20, Ambrosin 3.

Coach Gramenzi. Vice Di Manno.

Tiri da 2 51% (19/37), tiri da 3 46% (12/26), tiri liberi 64% (9/14)

DSC_4429
Coach Franco Gramenzi

Dalla sala stampa

Le parole del Coach Franco Gramenzi

«Siamo soddisfatti della buona prestazione, nonostante le assenze la squadra non ha mai mollato, ha combattuto fino alla fine. Sicuramente abbiamo commesso alcuni errori banali, che ci sono costati la partita, ma di fronte avevamo un avversario  di alto livello, con giocatori importanti che ha meritato la vittoria. La permanenza in Serie A2 rimane una certezza, già acquisita precedentemente, per il resto accettiamo il verdetto del campo, consapevoli che il nostro campionato è stato senza dubbio condizionato da tre episodi determinanti: l’infortunio di Dambrauskas, quello di Fall e infine il Covid».

QUARTO

23-23

Buona partenza della Benacquista che dopo i primi due minuti di gioco è avanti 3-8 grazie ai canestri di Passera, Radonjic e Veronesi. Piacenza riduce il divario, ma ancora Veronesi dalla lunga distanza per il 5-11 al 3′. Altro canestro da due punti di Piacenza, altra risposta dai 6.75 per Latina che, in questo caso, si affida a Henderson (7-14 al 4′). Si riavvicina Piacenza (11-16) ma Henderson firma un’ulteriore tripla che vale l’11-19 al 6′. I padroni di casa riducono di nuovo a 5 le lunghezze di distanza (14-19 al 7′) mentre Henderson è richiamato in panchina perché gravato di 2 falli. Al suo posto entra Mouaha, che va subito a segno (14-21). L’Assigeco mette a segno 5 punti consecutivi e all’8′ è sul -2 (19-21). Un canestro per parte e bonus esaurito per entrambe le formazioni (21-23 al 9′). Con 22″ sul cronometro Piacenza ristabilisce la parità sul 23-23 con cui si conclude il primo periodo.

QUARTO

52-40

La seconda frazione si apre con un canestro per parte (25-25) poi Giovanni Veronesi firma la sua terza tripla, che vale il 25-28. I padroni di casa non rimangono a guardare e con un mini break di 5-0 rimette la testa avanti (30-28 al 12′). Ambrosin ristabilisce la parità (30-30), ma l’UCC è abile nell’allungare sul +4 (35-31 al 13′). Time-out per Coach Gramenzi. Si torna sul parquet, ma Latina è sfortunata nelle conclusioni, ne approfitta Piacenza per incrementare il vantaggio (37-31 al 15′). Si muove il punteggio dei nerazzurri con Henderson, i locali replicano dalla lunetta  (39-33 al 16′). Botta e risposta a stelle e strisce e al 18′ il tabellone è sul 41-35. La compagine piacentina allunga il proprio vantaggio oltre la doppia cifra (46-35 a 1:23″ dalla sirena). Time-out per i pontini. Si torna in campo e Latina riduce parte del divario (46-38). Ancora sfida a suon di canestri tra Devoe ed Henderson (49-40 a 19″) ma ancora Devoe, a fil di sirena, per la tripla di tabella che fissa il punteggio sul 52-40.

QUARTO

72-63

Al rientro dal riposo lungo Piacenza incrementa sul 54-40, Latina prova a reagire (54-44 al 21′). I nerazzurri non mollano e, dopo il canestro di Devoe, arriva il bel gioco da tre punti di Veronesi, che riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio (56-47 al 22′). La formazione ospite difende con intensità, ma non è fortunata nelle conclusioni offensive (60-51 al 25′). Time out per la Benacquista. Alla ripresa del gioco, l’inerzia è ancora dei padroni di casa che, nonostante gli sforzi dei pontini di rimanere in scia (62-53), riescono a ristabilire costantemente il vantaggio in doppia cifra (65-53 al 27′). Latina non demorde a al 28′ è sul -7 (65-58). Henderson è il trascinatore dei nerazzurri in questo frangente di gara, insieme a Giovanni Veronesi (69-63 al 29′). Devoe risponde per Piacenza con la tripla che manda in archivio il terzo quarto sul 72-63.

FINE PARTITA

95-83

Piacenza è la prima ad andare a segno in avvio di ultima frazione, ma le due triple consecutive firmate Radonjic e Veronesi consentono alla Benacquista di recuperare punti preziosi (76-69 al 31′). Ambrosin concretizza un libero, Radonjic realizza dal pitturato e al 32′ i pontini sono sul -4 (76-72). Veronesi viene richiamato in panchina perché gravato di 4 falli e al suo posto entra Henderson. Piacenza realizza da tre punti, ma Radonjic non è da meno (79-75 al 33′). I nerazzurri provano ad alzare il ritmo (81-77 al 34′) ma i padroni di casa trovano canestri preziosi e al 35′ il tabellone segna 83-77. L’Assigeco con un guizzo allunga nuovamente e sul punteggio di 88-77 al 36′ ed è time-out per la panchina ospite. Si torna sul rettangolo di gioco, ma nessuna delle due compagini riesce a trovare la via del canestro. Mancano 2:22″ al termine quando dopo un canestro per parte il punteggio è sul 90-79. Coach Gramenzi manda in campo Emanuele Donati, classe 2003, che fa il suo esordio in Serie A2. Scorre il cronometro, Piacenza torna avanti di 12 lunghezze (93-81 a 1:30″). Donati, su assist di Veronesi, firma i suoi primi 2 punti in Serie A2 (93-83). Il match si conclude sul risultato finale di 95-83. 

Logo_LNP_OWW-
Shop online a breve disponibile
T-shirt #iotifolatinabasket
Spilla in acrilico
DIMOSTRA IL TUO TALENTO