benacquista_virtue_010La quinta giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West ha visto la Benacquista Assicurazioni Latina Basket ricevere sul parquet del PalaBianchini la Virtus Roma. Una partita tirata fino all’ultimo istante che si è conclusa con la vittoria della formazione capitolina con il risultato finale di 82-84. Buona la prestazione dei nerazzurri che escono a testa alta dal confronto con una delle squadre più forti del campionato, pur non riuscendo ad approfittare nei minuti finali delle assenze importanti nel roster romano con Moore e Landi infortunati e Sims fuori per 5 falli. Per la Benacquista tre uomini in doppia cifra con Fabi miglior realizzatore nerazzurro con 19 punti 4 assist, Carlson con una doppia-doppia da 16 punti e 10 rimbalzi, Lawrence ne ha firmati 14 e Baldassare che di punti ne realizzati 8, ma abile nel distribuire 7 assist ai suoi compagni. In generale buona la prova di tutta la squadra che ha affrontato con grande determinazione un avversario forte di alto livello.

I tabellini – Benacquista Assicurazioni Latina Basket vs Virtus Roma  82-84 (18-25, 47-43, 64-60).

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Lawrence 14, Carlson 16, Hajrovic, Tavernelli 7, Cassese 4, Fabi 19, Baldassarre 8, Allodi 6, Jovovic n.e., Ambrosin n.e., Di Prospero n.e., Di Bonaventura 8. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.

Virtus Roma: Spizzichino n.e., Alibegovic 13, Lucarelli, Chessa 3, Moore 5, Sandri 19, Baldasso 11, Saccaggi 3,  Landi n.e., Sims 26, Matic, Santiangeli 4. Coach Bucchi. Vice Michelutti.

Statistiche: Latina tiri da 2 59% (17/29) tiri da 3 29% (8/28) tiri liberi 83% (24/29); Roma tiri da 2 59% (24/41) tiri da 3 33% (7/21) tiri liberi 65% (15/23).

Arbitri dell’incontro: Costa Alessandro di Livorno, Ferretti Fabio di Nereto (TE), Pecorella Pasquale di Trani (BT).

La partita – I primi due punti del match sono firmati da Mike Carlson, sul fronte opposto replica la Virtus con 5 punti consecutivi, mabenacquista_virtue_04 è ancora lo statunitense a punire la difesa ospite, stavolta dall’arco (5-5 al 2′). Si prosegue sul filo dell’equilibrio (10-10 al 4′). Azioni veloci e concitate con le due squadre che commettono qualche errore, ma al 7′ il punteggio è ancora equilibrato (13-12). Time-out per coach Bucchi e al rientro sul parquet botta e risposta tra Chessa dai 6.25 e Lawrence dal pitturato  per la nuova parità (15-15). Roma continua ad avere una buona percentuale dall’arco (15-21 all’8′). La Virtus incrementa il vantaggio sul +8 (15-23) con 1:11″ da giocare. Time-out Benacquista. Il gioco riprende, i nerazzurri sono sfortunati nella conclusione, Roma è pronta ad approfittarne con i due punti realizzati da Sandri, ma è la tripla firmata Agustin Fabi a decretare la fine del primo quarto sul 18-25.

benacquista_virtue_01La seconda frazione si apre con la Benacquista che realizza un break di 6-0 che porta i nerazzurri sul -1 (24-25 all’11’). Un minuto dopo è Carlson a firmare la tripla del vantaggio pontino (26-25). Si torna a giocare sul filo dell’equilibrio (29- 28 al 14′). La Benacquista allunga sul 37-29 al 15′ con bei canestri di Lawrence e Di Bonaventura e arriva il time-out chiesto dalla panchina ospite. Alla ripresa del gioco è ancora il team di casa a mantenere il vantaggio grazie ai punti di Baldassarre (40-31 al 17′). La Virtus non demorde e recupera parte del divario con Sims (40-36 con 2:21″ sul cronometro). Time-out per coach Gramenzi.  Si torna sul parquet, Fabi è sfortunato nel tiro dall’arco, mentre sul fronte opposto è ancora Sims il protagonista virtussino con i due liberi del -2 capitolin0 (40-38 a 1:40″ dalla sirena). Giorgio Di Bonaventura sblocca il punteggio nerazzurro con la tripla del 43-38, Agustin Fabi fa bottino pieno dalla lunetta e al 9′ il tabellone segna 45-38. Un ultimo minuto intenso con Sims che trascina i suoi e Latina che risponde con precisione dalla lunetta con Carlson per il 47-43 con cui si va negli spogliatoi.

Al rientro dal riposo lungo il ritmo è subito elevato con gli ospiti che riescono a riportarsi a un solo punto di distanza (50-49 al benacquista_virtue_0523′). Con 5:41″ sul cronometro la Virtus Roma con Sandri riesce a rimettere la testa avanti (50-51). Pronta la replica nerazzurra con il canestro di Tavernelli su assist di Baldassarre (52-51). Il tecnico fischiato a coach Bucchi manda in lunetta Fabi e al 25′ il punteggio è sul 53-51 in favore della Benacquista. Entrambe le squadre hanno esaurito il bonus, Sims realizza un libero per il 53-52. Conclusioni sfortunate ambo le parti, poi è Santiangeli a riportare i romani avanti (53-54 con 3:20″ da giocare). Time-out per la panchina di casa. Sims commette fallo e Carlson va in lunetta per concretizzare i due liberi del nuovo vantaggio nerazzurro (55-54 a 2:40″). Ancora punti a cronometro fermo per i latinensi con Di Bonaventura che porta i suoi sul +3 (57-54) Risponde Sandri su azione (57-56 a 1:40″ dalla sirena). Baldassarre realizza un solo libero, poi su una palla recuperata Baldasso riesce a riportare il punteggio in parità (58-58 a 1:08″). 4 punti consecutivi per Lawrence e la Benacquista mette 4 punti di distanza dagli avversari (62-58 con 20″ da giocare). Sandri dalla lunetta riduce il divario (62-60 con 13″) ma a fil di sirena è ancora Lawrence a centrare la retina per il 64-60 con cui va in archivio la terza frazione.

benacquista_virtue_12L’ultimo periodo si apre con il gioco da tre punti di Sims per il -1 ospite (64-63). Latina è sfortunata nelle conclusioni, ne approfitta Roma per riportarsi in vantaggio con il solito Sims (64-65 al 32′). Si sblocca la Benacquista con i due punti di Fabi (66-65 al 33′). Baldasso subisce fallo da Carlson e va in lunetta per il contro-sorpasso (66-67 al 34′). Allodi per Latina, Sims per Roma (68-69). Time-out per la Virtus. Il gioco riprende con la Benacquista che non riesce a trovare la via del canestro e con il quinto fallo di Allodi che manda in lunetta Sims (68-71 al 35′). Nell’area opposta arriva il quinto fallo anche per Saccaggi e Mike Carlson porta i suoi sul -1 (70-71). Con 3:54″ da giocare Fabi mette a segno la tripla del 73-71, ma ancora Sims per la Virtus a ristabilire la parità (73-73). Con 2:53″ sul cronometro Sandri fa 1/2 dalla lunetta, sul fronte opposto è chirurgico Baldassarre (75-74). Sims commette fallo in attacco e gli viene fischiato anche fallo tecnico che lo costringe a lasciare anzitempo il parquet per raggiunto limite di falli e Baldassarre va in lunetta per il 76-74. Ancora il numero 11 nerazzurro a cronometro fermo con 2:14″ da giocare il punteggio è 78-74. Sandri riduce a 2 i punti di svantaggio (78-76) ma è immediata la risposta di Tavernelli (80-76 a 1:26″‘). Sandri trascina la Virtus con il gioco da tre punti che a 60″ dalla sirena porta Roma sul -1 (80-79). Ci sono 25″ sul cronometro quando Baldasso realizza la tripla del 79-82. Time-out coach Gramenzi. Alla ripresa del gioco Fabi subisce fallo e va in lunetta e concretizza i due liberi per la nuova parità (82-82 con 21″ sul cronometro). Time-out per coach Bucchi. Si torna sul parquet ed è nuovamente Baldasso a portare la Virtus in vantaggio (82-84 con 5″ sul cronometro). Time-out per coach Gramenzi. I nerazzurri provano a realizzare il canestro della parità con Baldassarre, ma la palla si blocca sul ferro, dalla contesa che ne scaturisce la rimessa è nerazzurra, ma il tiro di Fabi a fil di sirena non centra la retina e il successo è della Virtus Roma con il risultato finale di 82-84.

Il prossimo appuntamento con la Benacquista Assicurazioni Latina Basket è in programma per domenica 4 novembre alle ore 18:00 in occasione che vedrà i nerazzurri confrontarsi sul difficile campo del PalaMangano con la Givova Scafati, reduce dalla sconfitta in casa della Leonis Roma (74-66).

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Benacquista Assicurazioni Latina Basket